Prima vittoria stagionale nella stagione Under 23 per il nostro team GM Europa Ovini – Vini Fantini.
Il trionfo è arrivato grazie a Matteo Rotondi, che si è imposto in seguito ad una volata perfetta. Si tratta di una vittoria cercata con i denti e sudata, in quanto il corridore laziale ha dovuto faticare non poco in questi mesi per riprendersi dal brutto infortunio, la frattura della clavicola, rimediata nel mese di aprile.
Il Memorial Filippo Micheli si è svolto a Labro, in provincia di Rieti, e questo rende ancora più onore al trionfo di Rotondi, che si impone da profeta in patria, vincendo nella propria regione di appartenenza.
La gara, lunga 127 km, è stata ricca di colpi di scena: una lunga fuga ha caratterizzato la prima parte di corsa, poi, a due giri dalla conclusione il lavoro del GM Europa Ovini – Vini Fantini ha fatto sì che il gruppo si ricucisse. Poco prima dell’ultimo giro Rotondi tenta l’allungo insieme ad altri 4 uomini spendendo molte energie fisiche, ma quando l’attacco viene ripreso decide di rimanere a ruota fino agli ultimi 500 metri, quando si impone con uno spunto veloce formidabile.
Il successo è arrivato davanti a Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club) e ad Alessandro Frangioni (Futura Team Rosini). queste le sue parole “Sono molto felice perchè i miei sforzi sono stati ricompensati – afferma il corridore laziale – ho dovuto faticare molto dopo la frattura della clavicola, ma i piazzamenti ottenuti nelle ultime gare mi avevano dato morale. Stamattina, alla partenza, stavo molto bene e sono stato bravo a gestirmi nel finale, aspettando lo sprint. Dedico questa vittoria a mio padre Gerardo, alla mia ragazza e al mio nipotino”.
“La vittoria di Matteo è una grande soddisfazione per tutti noi – afferma Gabriele Marchesani, presidente del GM Europa Ovini – Vini Fantini – perchè abbiamo creduto in lui fin dal primo giorno e gli abbiamo sempre dato la massima fiducia. In questi tre anni Matteo ha potuto accumulare un’ottima esperienza in corsa e siamo orgogliosi del fatto che il suo talento, piano piano, stia uscendo fuori”.